Kitchen - Residenza Artistica

Sperimentare nuove ricette e nuovi linguaggi tra musica e danza

Kitchen è il progetto di residenza che riunisce due realtà molto attive nella ricerca di nuovi linguaggio per lo spettacolo  e che intende far nascere un gruppo stabile che possa produrre performance innovative che abbiano nella musica dal vivo e nella danza gli elementi principali. 

Una residenza che darà la possibilità ai compositori di cimentarsi con la creazione e la scrittura di musica appositamente pensata per la danza e allo stesso tempo permetterà ai danzatori e al coreografo di cimentarsi con la straordinaria opportunità di interagire con musicisti dal vivo in pratiche di improvvisazione e creazione estemporanea, con l’obiettivo finale è quello di produrre e mettere in scena uno spettacolo.

LA CALL, LA SELEZIONE

Tramite una call pubblica, pubblicata lo scorso 23 settembre, sono stati selezionati: un compositore, un coreografo, 7 musicisti  , 7 danzatori, tutti under 35. 

Le audizioni si sono tenute il 27 novembre per i musicisti e l’1 dicembre 2019 per i danzatori.

Sono stati selezionati in prima battuta compositore e coreografa che, affiancati dalla commissione, hanno selezionato, tramite audizione i danzatori e i musicisti.

vai alla call

DANZA

Sofia Nappi –  coreografa

 

Danzatori:
  • Giovanni Careccia
  • Elisa Ingrassia
  • Michela Meggiorini
  • Giuliana Nanna
  • Samuel Puggioni
  • Elena Salierno
  • Michele Scappa

MUSICA

Michele Foresi – compositore

 

Musicisti:
  • Paolo Andreotti, batteria
  • Elettra Ballerini, viola
  • Paolo Colagrossi, chitarra
  • Antonio Cortesi, violoncello
  • Alessandro Lo Giudice, flauto
  • Mariella Francia, clarinetto
  • Monica Mengoni , violonino.

La Residenza

Gli artisti selezionati svolgeranno tre settimane di residenza dal 3 al 23 febbraio 2020 presso gli Alma Studios, durante le quali lavoreranno in concerto, sotto la guida di docenti/tutor qualificati, alla creazione di uno spettacolo

Dopo la stesura di una prima partitura e forniranno loro le linee guida per lo sviluppo della performance. Nel corso delle sessioni di residenza l’ensemble musicale, il gruppo di danzatori, il compositore e il coreografo affronteranno una formazione di tipo teorico e pratico/esecutivo, oltre a disporre del tempo necessario per sviluppare la performance finale. Sono previste sessioni di lavoro mattutine e pomeridiane, autonome o sotto la guida dei tutor, e la possibilità di utilizzare gli spazi di lavoro per esercitarsi al di fuori delle sessioni di formazione. 

I Tutor

Durante il periodo di residenza, gli artisti saranno seguiti da professionisti qualificati del settore:

  • Alicia Galli, direttrice d’orchestra e compositrice
  • Irene Calamosca, compositrice
  • Elisa Pagani, coreografa e direttrice artistica di DNA compagnia di danza contemporanea
  • Emiliano Minoccheri, scenotecnico
  • Mairi Greig, dramaturg
  • Enrico Bernardi, pianista e direttore artistico della rassegna “Corti Chiese e Cortili”; . 

Saranno inoltre presenti giovani musicisti esperti nel repertorio contemporaneo e la Compagnia di Danza Contemporanea DNA.

La produzione

La produzione

Dopo la residenza artistica presso Almadanza, la produzione sarà presentata:

  • sabato 22 febbraio, presso Almadanza di Bologna (iniziativa a invito)
  • domenica 23 febbraio, presso la Rocca dei Bentivoglio di Valsamoggia, località Bazzano (iniziativa a invito)
  • 5 giugno 2020, nell’ambito del festival musicale Corti, Chiese e Cortili (iniziativa pubblica, luogo da definire).

Un progetto promosso insieme a DNA dance company

Residenza artistica ospitata da Alma Studios.

Con il sostegno di MIBACT e SIAE, nell’ambito di “Per Chi Crea”

logh