WP-autaut2710

Il sentiero delle tarantole è un romanzo che racconta come, a volte, un incontro possa cambiare la vita di una persona, e non necessariamente in meglio.

Venerdì 27 ottobre 2017, alla Rocca dei Bentivoglio, l’autrice Laura Corsini e l’avvocato Fabio Bazzani presentano il romanzo, tratto da una storia vera, che racconta una storia della provincia emiliano-romagnola.

 

Dopo la prematura morte del padre, insegnante di musica, il protagonista di questa storia decide di reagire al dolore seguendo la passione di una vita: diventare geometra e costruire case, tenendo sempre presenti gli insegnamenti e il senso dell’onestà e della giustizia che “il professore” ha instillato nei due figli maschi. Perduta la lotta contro la morte con cui ha lottato fino all’ultimo istante a fianco del genitore, l’uomo si butta a capofitto nel lavoro riuscendo a costruire in pochi anni un’impresa edile di successo, stimata da tutti i concittadini. Un giorno, avendo bisogno di un ingegnere per i progetti che i clienti gli affidano, il geometra incontra un uomo che egli prende a considerare come un padre. Questi però ha un’anima oscura e lo farà precipitare in un baratro senza fine, fatto di debiti e processi, infangando il suo nome, e la memoria del padre, in modo che pare irrimediabile. Una volta accortosi dell’amara realtà, il protagonista inizierà una faticosa risalita, perigliosa, lungo l’impervio sentiero nei cui anfratti le tarantole costruiscono le loro trappole mortali.

 

Presentazione, lettura e confronto

con l’autrice Laura Corsini e l’Avvocato Fabio Bazzani

 

Laura Corsini

Scrittrice ed editor di origini pesaresi, attualmente vive e lavora in Emilia, in provincia di Modena. Dopo la laurea in lettere classiche presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna intraprende diverse collaborazioni con enti pubblici, privati e case editrici che portano a varie pubblicazioni di opere a stampa, di contenuto culturale locale. In seguito affida le sue storie alla carta, scrivendo vari romanzi, racconti, poesie, articoli e saggi, alcuni dei quali pubblicati. Tra i più recenti si menzionano la raccolta di racconti Tutti gli incontri possibili (2013), i romanzi Il cuore a volte cammina all’indietro (come i gamberi) (2013), Non si dispensano tartase (2014) e, con la casa editrice David and Matthaus, Kitty ad ogni costo (con Kitty Vinciguerra, 2014, ora in uscita in seconda edizione col titolo di John mi regalò una cravatta), Ritorno a Canossa (2015), Non ho imparato a nuotare (2016). Ultimi lavori sono L’uomo del tempo (2016), Malasorte (2017), Il sentiero delle tarantole (2017).

 

Fabio Bazzani 

Avvocato del Foro di Modena è penalista abilitato al patrocinio avanti alla Suprema Corte di Cassazione e alle altre Magistrature Superiori.
Svolge da oltre vent’anni attività di difesa e tutela dei diritti dei propri assistiti su tutto il territorio nazionale, particolarmente su Modena, Bologna e le altre sedi giudiziarie emiliane. Si è occupato della difesa di italiani all’estero e ha partecipato al primo maxi processo sulle infiltrazioni della ndrangheta in Nord Italia istruito dal procuratore Caselli, svoltosi nella cittadella bunker di Torino.
Numerosi casi giudiziari di cui si è occupato sono giunti agli onori della cronaca sui vari quotidiani e reti televisive locali e nazionali quali Rai 3 e Canale 5.
Opera principalmente sul territorio modenese e ha studio in Vignola e Modena, con uno staff di valenti colleghi e collaboratori.

 

In collaborazione con Comune di Valsamoggia, Libreria Carta Bianca e Consulta Giovani di Valsamoggia.

Con il sostegno di

marchio_RER_2009-(1)

Si ringraziano Anna Rita Borghi e Silvia Prampolini.

 

INFO:

quando: venerdì 27 ottobre 2017 – ore 20:30

dove: Rocca dei Bentivoglio, via Contessa Matilde 10, VALSAMOGGIA Loc. Bazzano

ingresso gratuito

contatti: tel. 051 836441 – segreteria@roccadeibentivoglio.it