wp-web-autaut2017

Reading, incontri, spettacoli, momenti di incontro, riflessione e aggregazione per coltivare, attraverso la cultura, la diffusione della legalità e la lotta alle mafie

 

Qual è la faccia di un mafioso? Possiamo incontrarlo sotto casa? La mafia può camminare sulle gambe dei soggetti più fragili della nostra società, sfruttandoli? Aut/aut, da sei anni, raggruppa attività e manifestazioni, reading, presentazioni di libri, spettacoli, per affrontare questi temi, analizzarli, e offrire risposte, ulteriori interrogativi, atteggiamento critico.

Nella convinzione che la cultura abbia un ruolo nella lotta alla mafia, e che la diffusione della legalità sia alla base di comportamenti responsabili.

Quest’anno le manifestazioni non si concentrano nel solo mese di maggio, ma si diffondono lungo il corso dell’intero 2017: si parlerà di Mafia sotto casa, del legame indissolubile che la rassegna ha con la figura di Peppino Impastato, di Black Monkey  e del processo Amelia, ma soprattutto verranno affrontati i delicati temi del rapporto tra migranti e mafia, ovvero di come le mafie utilizzano e sfruttano i migranti come “merce” su cui speculare (Valsamoggia e Unione Terre dei Castelli), e del rapporto tra gioco, gioco d’azzardo e mafia (Castelfranco Emilia).

2 Comuni, 1 Unione di Comuni, 10 associazioni, cooperative sociali, Organizzazioni non Governative, insieme alla Fondazione Rocca dei Bentivoglio propongono attività ed incontri che, dopo maggio, proseguiranno con cadenza mensile fino a dicembre.

 

Programma degli eventi di maggio tra Valsamoggia (BO), Spilamberto e Vignola:

 

giovedì 11 maggio – ore 20:30
Centro Giovanile PanaRock Via Ponte Marianna 35, SPILAMBERTO (MO)

Mafie sotto casa. La criminalità sull’uscio in Emilia Romagna

reading a cura di Gaetano Alessi, Sara Donatelli, Rebecca Righi
musiche: Luca Taddia, Luca Caselli

Mafie sotto casa  tiene monitorate le diverse modalità con cui le organizzazioni criminali si rendono visibili sul nostro territorio.
Una mappa costruita dal basso, a partire dalla lettura delle carte giudiziarie, dalla rassegna stampa, dalle vostre segnalazioni. Per unire i puntini e vedere la faccia delle mafie.

 

ingresso libero

 

 

venerdì 12 maggio – ore 20:30
Sala Giganti – Rocca dei Bentivoglio, v. Contessa Matilde 10, loc. Bazzano, VALSAMOGGIA (BO)

L’URLO DI MAGGIO. 9 maggio 1978: il giorno in cui assassinarono Aldo Moro e Peppino Impastato

reading a cura di Carmelo Pecora

9 maggio ’78. Roma e Cinisi. Le BR e la mafia. Due feroci delitti. Le ventiquattr’ore più drammatiche della Repubblica nel racconto tenero e bruciante di un testimone: un ragazzo che aveva scelto di servire lo Stato, un uomo che della legalità ha fatto ragione di vita.
Carmelo Pecora – giovane allievo di PS di stanza nella capitale – era a bordo della prima Volante che accorse in via Caetani quando vi fu segnalata la Renault 4 rossa che conteneva il corpo di Aldo Moro: fu tra i primi a vederlo, riverso nel bagagliaio, con indosso un cappotto nero uguale a quello di suo padre.
Quella stessa mattina Carmelo era appena rientrato a Roma da una licenza a Enna, la sua città: mentre era in casa a godere gli ultimi momenti di calore familiare, il bollettino regionale di Radio Rai annunciò il ritrovamento di un cadavere dilaniato da un’esplosione, a Cinisi, sui binari della linea ferroviaria: si parlava di un attentato fallito, di un terrorista maldestro, tal Giuseppe Impastato, “noto estremista di sinistra”. Per Carmelo, quei due delitti – apparentemente così distanti, sotto ogni punto di vista, accaduti lo stesso giorno – erano invece assai vicini: due uomini coraggiosi erano stati assassinati per il coraggio delle proprie idee. E li racconta con la stessa partecipata commozione.

ingresso libero

 

giovedì 18 maggio – ore 18:30
Sala Giganti – Rocca dei Bentivoglio, v. Contessa Matilde 10, loc. Bazzano, VALSAMOGGIA (BO)

Il prezzo della dignità. Le mani delle mafie sul lavoro migrante nelle campagne italiane

Incontro pubblico, intervengono:

Domenico Perrotta – Funky Tomato, pomodoro a filiera partecipata
Celeste Logiacco, Jacob Kwabena Atta – Flai CGIL Piana di Gioia Tauro
Annalisa Autiero – coordinamento Libera Bologna, gruppo Welfare
interventi degli operatori della Coop. sociale Arca di Noè

ingresso libero
La serata prosegue con la Cena Etica a base di pomodoro con Funky Tomato

 

domenica 28 maggio – ore 17:00

Teatro Cantelli, via Cantelli, VIGNOLA (MO)

Fino al collo spettacolo teatrale, con gli allievi del laboratorio Aut/aut

liberamente ispirato al testo di Bertolt Brecht L’opera da tre soldi.

Laboratorio e spettacolo a cura del Teatro delle Temperie

ingresso libero

 

sabato 13 e domenica 14 maggio
Palazzetto P. Impastato, v.le Martiri 2, loc. Bazzano, VALSAMOGGIA (BO)

10° Torneo Peppino Impastato di pallamano

 

 

Aut/aut è sostenuto da: Fondazione Rocca dei Bentivoglio, Comuni di Vasalmoggia e Castelfranco Emilia, Unione Terre dei Castelli, Terra Nuova Onlus in collaborazione con Hands on the Land.

Con il contributo finanziario dell’Unione Europea. I contenuti non riflettono l’opinione ufficiale dell’UE e la responsabilità ricade sugli organizzatori

In collaborazione con: Ass. Solidarietà Impegno, C.D.I. – Centro di documentazione per l’integrazione Valsamoggia, Circolo Gramsci Spilambreto, Teatro delle Temperie, Libera Presidio Unione Valli Reno, Samoggia e Lavino e Libera Bologna, FEV Rock popolare resistente, Cooperativa Sociale Arca di Noè, Pallamano Bazzano PCB, SPI-CGIL Lega Valsamoggia, Slow Food Samoggia e Lavino, Enoteca La Zaira, ANPI Provinciale Bologna.

info: tel. 051 836441/05 – segreteria@roccadeibentivoglio.it

vai agli eventi seguici su Facebook  sedici su twitter