foto_di_scena_dal_set_di_giovani_aquile_dc67

Un film a settimana per ricordare la Grande Guerra, in occasione della mostra 1914-1915 Volti e parole

Inaugurata ad aprile, presso la Rocca dei Bentivoglio di Bazzano, proseguirà fino a fine luglio la mostra Volti e parole, un percorso di celebrazione del centenario della Prima Guerra Mondiale in Valsamoggia, portato avanti dalla Fondazione Rocca dei Bentivoglio e dal Teatro delle Temperie, col prezioso aiuto di numerosi partner.
Scopri 1914-1918 Volti e parole, piccole storie della Grande Guerra in Valsamoggia

 

Da inizio maggio è aperta anche la sezione  Tirare la cinghia, sull’agricoltura e l’alimentazione in tempo di guerra, visitabile presso l’Ecomuseo della collina e del vino.

 

L’intento di 1914-18 Volti e parole. Piccole storie della Grande Guerra a Valsamoggia è quello di raccontare il conflitto da un punto di vista intimo, facendo emergere le singole voci dei combattenti, degli uomini al fronte, arrivate ai giorni nostri tramite lettere, memorie, diari, quaderni, disegni, materiali che sono stati raccolti sia grazie ai privati, gli abitanti di Valsamoggia che hanno messo a disposizione i ricordi di famiglia, sia dai documenti presenti negli archivi storici comunali.

Singole voci per raccontare un evento globale: questo è l’intento della nostra mostra, ma è anche l’intenzione del cinema storico. Che sia basato sulle vicende di personaggi realmente esistiti, o che si tratti di racconti verosimili, i film storici puntano il riflettore su emozioni ed azioni particolari, calate all’interno di un contesto importante e universale, ricostruito grazie a un attento studio di testimonianze e documenti d’epoca. Per questo, le Biblioteche di Valsamoggia vogliono suggerirvi, fino alla fine della mostra, un film a settimana, che racconti piccole storie dal grande conflitto.

 

Proseguiamo la nostra carrellata di film sulla Prima Guerra Mondiale con un film del 2006

Giovani aquile

1916. Spinti dalle motivazioni più diverse, un gruppo di giovani americani si arruola volontario in guerra, finendo al Lafayette Escadrille Airdrome di Verdun. Per diversi mesi i ragazzi vengono addestrati insieme agli aviatori inglesi e francesi.

Pronti per la battaglia, scopriranno che pilotare un aereo militare non è soltanto qualcosa di entusiasmante, ma una grande responsabilità che porta con sè inevitabili conseguenze.

tyler-labine-james-franco-e-abdul-salis-in-una-scena-del-film-giovani-aquile-41921

Potete trovare il film presso la Mediateca di Bazzano

 

Giovani aquile racconta la storia dei primi piloti di aerei, che erano stati inventati da pochi anni, impiegati nei conflitti armati. Le spettacolari scene di volo, realizzate con ottimi effetti speciali, e intramezzate da riprese d’epoca, trasportano lo spettatore direttamente nella battaglia.

Un film che parla di guerra, certo, ma anche di amicizia, d’onore e d’amore, con gradevoli suggestioni da film d’altri tempi.