IMG_20180724_173531

Si conclude anche la seconda edizione di Japanimation: ultima proiezione giovedì 2 maggio a Castelletto

 

Giovedì 2 maggio ci sarà l’ultima delle 5 serate itineranti (una per ogni biblioteca di Valsamoggia) della seconda edizione della rassegna Japanimation, film d’animazione di produzione giapponese per adolescenti e adulti.

Questo progetto, nato dall’esigenza di portare in “periferia” quei film che non sono riusciti ad arrivare ai nostri schermi (o ci sono rimasti per pochi giorni), ha riscontrato grande successo di pubblico lo scorso anno e la Mediateca Comunale di Bazzano, insieme alle altre Biblioteche di Valsamoggia e alla Fondazione Rocca dei Bentivoglio nella sua totalità, è felice di proporvi un nuovo calendario.

Il calendario di Japanimation 2

 

Chi di voi già conosce la Fondazione e la Mediateca, saprà che da tre anni (e stiamo già progettando l’edizione 2019) organizziamo Una rocca animata, una rassegna di film d’animazione per bambini durante il mese di giugno: nel momento della scelta dei titoli, spesso abbiamo dovuto scartare film meravigliosi ma poco adatti a un pubblico di bambini. Perché non tutto il cinema d’animazione è pensato per i piccoli!

Purtroppo è credenza assai diffusa che i cartoni animati siano prodotti destinati all’infanzia, quando invece non sempre è così. Il disegno animato è soltanto una tecnica, un modo di raccontare una storia, che sicuramente ben si presta ad una trama per bambini, ma non si esaurisce in questo: le caratteristiche del disegno sono funzionali a un tipo di narrazione più poetica, delicata e immaginifica adatta anche per i “grandi”.

Non è un caso, infatti, che i film da noi proposti siano di produzione giapponese: nel paese del Sol Levante, infatti, la tradizione di manga ed anime destinati ad adolescenti e adulti è molto forte e radicata. Tra i registi che potremmo citare, Katsuhiro Ōtomo (Akira, 1988), Satoshi Kon (Paprika – Sognando un sogno, 2006), ma anche i due fondatori dello Studio Ghibli, Isao Takahata (La tomba delle lucciole, 1988) e Hayao Miyazaki (Principessa Mononoke, 1997).

 

Per questo ultimo appuntamento – che ci traghetta verso la bella stagione e le altre rassegne (cinematografiche o meno) delle Biblioteche, della Fondazione Rocca dei Bentivoglio e delle associazioni che collaborano con noi – presso la Sala Polivalente di Castello di Serravalle, ore 20.30, proietteremo Pioggia di ricordi, del famoso regista Isao Takahata.

 

Nel Giappone dei primi anni ’80 Taeko, giovane ma non più giovanissima (almeno per gli standard culturali del tempo) impiegata single, approfitta di un periodo di vacanza per lasciare la città e lo stress e raggiungere in campagna dei lontani parenti. Il viaggio, che la ragazza vuole vivere appieno, partecipando attivamente alla raccolta del fiore di cartamo, sarà l’occasione per prendere in esame la sua vita e, attraverso i ricordi della sua infanzia, trovare il coraggio di scegliere, forse per la prima volta, la strada più adatta a lei.

Un film delicato, ambientato in un Giappone a cavallo tra le modernità promesse del nuovo millennio e le ancora radicate tradizioni e convenzioni sociali (alla povera Taeko, ventisettenne, viene rimproverato il fatto di non essersi ancora sposata), che ci offre un affresco realistico ben lontano dalle più note storie fantasy dello Studio Ghibli, senza cadere nel tragico.

La tematica del confronto-scontro tra la frenesia del paesaggio urbano e la pace (presunta!) di quello rurale non vogliono fungere da mera propaganda ecologista, ma da monito: molto spesso ciò che ci rende felici, cioè che rappresenta la nostra vocazione, non è da ricercarsi nell’ambiente in cui siamo cresciuti o nei percorsi verso i quali siamo stati indirizzati. A volte bisogna avere il coraggio di intraprendere una strada sconosciuta per capire chi siamo veramente!

 

Che strada prenderà Taeko? Scopritelo insieme a noi!

 

Vi aspettiamo giovedì 2 maggio: l’ingresso è gratuito, l’età consigliata è a partire dagli 11 anni

Vai all'evento