Senza-titolo-1

 

La Casa del Capitano, nel borgo di Serravalle, sede dell’Ecomuseo della Collina e del Vino, prolunga l’apertura, una volta al mese, per incontrare cinque scrittori e saggisti e cinque cantine. 

 

Presenteremo i loro libri e parleremo di alcuni dei temi cari all’Ecomuseo: la cultura popolare, la sostenibilità ambientale, la storia e il territorio, il paesaggio rurale, le storie individuali e la gastronomia. 

Al termine, alcune cantine di Valsamoggia ci faranno conoscere e degustare i vini del nostro territorio. 

 

Terzo appuntamento: Storia e territorio

Loriano Macchiavelli
Ombre sotto ai portici 

Bologna, metà degli anni Settanta. Sarti Antonio, sergente, vede quattro extraparlamentari che entrano di nascosto nel palazzo che ospitava uno dei più rinomati casini della città. Il giorno dopo, la signora Imelda Scampini, la vecchia tenutaria del bordello, viene trovata cadavere. Fin troppo facile collegare tra loro i due episodi.
Ma perché quattro extraparlamentari dovrebbero uccidere una ex tenutaria? E perché gli eredi Scampini cominciano a raccontare una bugia dopo l’altra? Per Sarti Antonio i conti cominciano a non tornare più. Ma per sciogliere l’imbroglio dovrà ancora una volta ricorrere all’aiuto di Rosas, lo studente anarchico dal fiuto alla Sherlock Holmes.
Ritorna, molto atteso, un altro leggendario romanzo dello scrittore che più di ogni altro ha fissato i canoni del giallo italiano: trame briose e convincenti, personaggi indolenti ma caparbi, scenari precisi e godibili. Caratteristiche che puntualmente si ritrovano in questo romanzo, ormai diventato un classico del genere.

Loriano Macchiavelli, bolognese, è uno dei fondatori del noir italiano. Ha pubblicato una trentina di romanzi e ispirato alcune fiction televisive. Einaudi Stile libero sta riproponendo con successo tutta la serie di romanzi con protagonista Sarti Antonio. Sono usciti finora: Fiori alla memoria (2001), Ombre sotto i portici (2003), Le piste dell’attentato (2004), Sui colli all’alba (2005), Cos’è accaduto alla signora perbene (2006), Passato, presente e chissà (2007), Sarti Antonio: un diavolo per capello (2008), che nel 1980 ha vinto la prima edizione del premio Tedeschi, Sarti Antonio: caccia tragica (2009), Strage (2010), L’archivista (2016) e Delitti senza castigo (2019). Macchiavelli ha inoltre scritto un racconto per l’antologia Crimini italiani (Einaudi Stile libero, 2008). Nei Super ET è uscito Trilogia di Sarti Antonio (ultima edizione, 2017), che riunisce in un unico volume i romanzi Le piste dell’attentato, Fiori alla memoria, Ombre sotto i portici (2009), Sequenze di memoria (2011). Nel 2013 ha pubblicato E a chi resta, arrivederci, scritto con sua figlia Sabina (Einaudi Stile libero), nel 2014 Sarti Antonio: rapiti si nasce (Einaudi Stile libero) e nel 2016 Noi che gridammo al vento (Einaudi Stile Libero). Il suo sito ufficiale è all’indirizzo www.loriano-macchiavelli.it

 

 

Degustazione a cura di:

Società Agricola La Marmocchia

 

 


INFO:

Domenica 3 maggio 2020
ore 17:30

Ecomuseo della Collina e del Vino
via della Rocca 130, Loc. Castello di Serravalle, Valsamoggia (BO)

Ingresso gratuito

contatti: tel. 051836442 – museo@roccdeibentivoglio.it 

vai alla news