DCF 1.0

Alla scoperta dell’Officina Pellegrini!

lo studio di Gino Pellgrini si trova a Merlano, piccola frazione tra Savigno e Monte San Pietro, in provincia di Bologna. Qui accanto ai pennelli e ai colori, si trovano saldatori, pialle, trapani, ed ogni altra sorta di attrezzo utile a trasformare gli oggetti più disparati in opere. Foglie, rami, sassi, fil di ferro, ruderi di finestre o mobili venivano infatti utilizzati da Gino Pellegrini con la stessa sensibilità con cui usava i colori dando vita alle straordinarie tessiture e ai numerosi assemblage.

Le classi hanno visitato lo studio di Gino Pellegrini, arrivandovi a piedi, in un percorso immerso nella Natura, osservando e cogliendo spunti. Giunti alla casa hanno osservato alcune opere del maestro  e i suoi “attrezzi di lavoro”. Osvalda Pellegrini, moglie dell’artista e scenografo ha illustrerato il legame tra Gino, la Natura e il suo modo di lavorare, spieghando la stretta connessione che si è creata tra l’artista e il territorio in cui ha vissuto. A conclusione della visita i ragazzi hanno prodotto un piccolo assaggio artistico ispirato alla natura che circonda il Museo – studio di Pellegrini.

Questo era l’ultimo capitolo di questo racconto e di questo progetto.

Siamo arrivati alla fine, alla presentazione dei risultati del progetto. Siamo arrivati alla fine del percorso di queste classi ma all’inizio di un nuovo anno scolastico durante il quale altre classi potranno scegliere questo percorso, usando anche gli strumenti prodotti da chi li ha preceduti.

All’interno di Palazzo Garagnani, dove è allestita una mostra di opere di Gino Pellegrini, verrà

Domani, alle ore 10:30, in Piazza della Pace a Crespellano, verrà presentato il lavoro dei nostri ragazzi.

Scopri la mostra Gino Pellegrini

 

Gallery