wp-filoweb

Ecco i nomi dei cinque artisti “emergenti” selezionati per la terza edizione del concorso Arcipelago 

 

 

Sono Yana Kapina, nata in Russia e oggi residente a Napoli,  Carlo Zucchini, unico samoggino tra i selezionati, Alessandra Brown, nata in Gran Bretagna ma cresciuta a Bologna, Danilo Susi, molisano e Massimiliano Messina da Torino, i cinque vincitori nella terza edizione del concorso Arcipelago.

La collettiva con le loro opere inaugurerà sabato 23 febbraio alle ore 18:00 alla Rocca dei Bentivoglio di Valsamoggia.

Arcipelago è il concorso e la mostra riservati agli artisti dilettanti che per volere e col sostegno della famiglia Biagi, da 4 anni si tiene a Valsamoggia, in ricordo di Gustavo Biagi che del dilettantismo aveva fatto una straordinaria e libera filosofia.
Maura, Gianmarco e Lorenzo Biagi, insieme alla Fondazione Rocca dei Bentivoglio, hanno trasformato così la storia di una tragedia personale in un progetto che pone attenzione al mondo degli artisti che non hanno voce, che non hanno avuto possibilità di esporre e di presentare il proprio lavoro, che fanno dell’arte una forza di espressione, indipendentemente da logiche di vendita e di mercato.

Maura, Gianmarco e Lorenzo Biagi, insieme alla Fondazione Rocca dei Bentivoglio, hanno trasformato così la storia di una tragedia personale in un progetto che pone attenzione al mondo degli artisti che non hanno voce, che non hanno avuto possibilità di esporre e di presentare il proprio lavoro, che fanno dell’arte una forza di espressione, indipendentemente da logiche di vendita e di mercato.

L’arcipelago è un insieme di singoli soggetti che pur mantenendo intatte le proprie specificità, accettano l’accoglienza all’interno di un contesto collettivo per uscirne con un’identità più definita. Arcipelago lega, ogni anno, il percorso di cinque artisti emergenti al percorso di Gustavo Biagi, intrecciando la storia di questo imprenditore, artista e promotore di cultura alle loro.

I 5 artisti selezionati dalla giuria, che quest’anno ha visto la partecipazione di Lorenzo Balbi, Direttore MamBO – Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Bologna, Enrico Fornaroli, Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, Silvia Evangelisti, critico d’arte, curatore e docente universitaria e Chiara Belliti, editor e curatore, accanto alla mostra, pubblicheranno le proprie opere in un catalogo, intraprendendo un percorso insieme ad alcune delle principali istituzioni bolognesi che promuovono l’arte contemporanea.

 

Questa terza edizione di Arcipelago inaugura il nuovo progetto Legati al Filo – Un festival per l’innovazione sociale, un festival che nasce dall’incontro di persone, istituzioni e professionisti che credono fortemente che l’arte possa essere un importante dispositivo di innovazione sociale. Legare l’arte, in tutte le sue forme ad un messaggio unitario, che richiami l’intelligenza e la conoscenza degli uomini, stimolandoli a non fermarsi alle apparenze, ai facili linguaggi, ad una comunicazione povera di significato.

Con questo festival vogliamo proporre l’arte spinga le persone ad essere attive, presenti, partecipi del loro tempo, a riconquistare piacere di conoscere e di stare insieme, a riappropriarsi piacere di ascoltare e di ascoltarsi. Nostra partner e compagna di viaggio in questo progetto è la Libreria Carta Bianca di Bazzano, una piccola libreria orgoglioliosamente indipendente che da qualche anno sta diventando un piccolo centro culturale nel cuore di Bazzano.

 

 

scopri Arcipelago