cop-web-2

Una giornata di studi dedicata al poeta italiano di lingua inglese Emanuel Carnevali, che concluse la sua breve vita a Bazzano, dove oggi se ne conservano gli scritti

Il prossimo 15 ottobre, la Rocca dei Bentivoglio ospita una nuova giornata di studi dedicata ad Emanuel Carnevali (1897-1942). Poeta italiano in lingua inglese, nei pochi anni in cui è vissuto tra New York e Chicago, Carnevali ha lasciato un’impronta indelebile nella società letteraria e poetica americana, venendo poi a concludere la sua attività e la sua esistenza a Bazzano in Valsamoggia, dove il padre era commissario prefettizio.

L’evento,  promosso dall’Archivio storico comunale di Bazzano, dalla Fondazione Rocca dei Bentivoglio, e dal Comune di Valsamoggia, intende far conoscere i recenti studi realizzati da alcuni giovani studiosi sull’opera di Carnevali, avvalendosi delle carte del poeta conservate presso l’Archivio bazzanese.

Alla giornata parteciperà anche Barbara Carnevali, pronipote dello scrittore, ma anche profonda conoscitrice della sua opera, nonché docente di Estetica e Filosofia sociale presso l’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi.

Al termine dei lavori il concerto di Emidio Clementi dei Massimo Volume concluderà l’evento.

Gli interventi degli studiosi saranno editi nel n. 16 dei «Quaderni della Rocca» e saranno già disponibili durante la giornata.

 

programma:

Saluti:

Silvia Rubini, assessore alla cultura del Comune di Valsamoggia

Elio Rigillo, direttore della Fondazione Rocca dei Bentivoglio

Intervengono:

Barbara Carnevali, Andrea Ciribuco, Dominga De Luca, Valentina Masi

Coordina:

Aurelia Casagrande

 

Seguiranno:

lettura di brani di Carnevali a cura di Andrea Lupo, Teatro delle Temperie,

proiezione di un documentario sul poeta,

concerto di Emidio Clamenti

 

vai all'evento