Teatro d'Arcadia

 

Nato a Trieste nel 1970, dopo essersi laureato nella sua città natale, Edoardo Torbianelli ha proseguito gli studi presso l’Haute Ecole di Perfezionamento Musicale della Filarmonica di Torino, al Koninklijk Vlaams Muziekconservatotium di Anversa (B) e ai Barabants Conservatorio di Tillburg (NL). Il suo interesse per l’interpretazione storica, in particolare dell’epoca classica e romantica, lo ha portato a suonare gli strumenti del periodo e lo mette in contatto con fonti didattiche ed estetiche dei secoli XVIII e XIX, nonché con fonti sonore degli inizi del ‘900 che testimoniano l’ultima generazione di musicisti formatisi alla metà dell’Ottocento. La sua indagine stilistica è inseparabile da un’approfondita conoscenza del linguaggio compositivo.

Dal 1998 è professore ordinario di pianoforti storici, musica da camera ed estetica del repertorio pianistico di XVIII e XIX secolo alla Schola Cantorum Basiliensis di Basilea (CH). Dal 2008 ricopre lo stesso incarico anche presso la Hochschule der Künste di Berna, dove nel 2010 ha coordinato un progetto di ricerca.

Maria Andrea Parias, soprano colombiano-francese, ha collaborato con diversi ensemble musicali della scena europea (Maestro di Notre-Dame de Paris, Akâdemia, Providencia, Phoenix München, Capella Sacra, Elyma, Ensemble Barocco de Monaco…) e si è esibita in numerosi festival e rassegne, tra cui il Museo Cluny di Parigi, l’Opera di Lille, il Festival di Davos, Alpentöne, il Festival Karthäuser Ittingen, Laus Polyphonie, Festival di Chartres, Canto Aperto… Nel 2013, nell’ambito di un progetto di ricerca esplorativo sul repertorio medievale dei monasteri del nord della Francia, con il sostegno dal Ministero della Cultura francese, nasce il CD Crossing the Channel (Tacet), premiato con il premio Supersonic della rivista Pizzicato in Lussemburgo. Maria Andrea ha studiato canto e si è specializzata in musica antica presso il Conservatoire National Supérieur de Musique et de Danse di Parigi, alla Schola Cantorum Basiliensis e all’Università di Parigi Sorbona. Ha ricevuto la sua formazione da musicisti come Rosa Dominguez, Katarina Livljanic, Ben Bagby, Dominique Vellard, Anthony Rooley e Emma Kirkby.

 

Diplomata alla Maîtrise de Radio-France, Esther Labourdette ha studiato canto e ha conseguito i diplomi di canto presso i Conservatori di Parigi e Orsay, nonché un Master pratico professionale in interpretazione della musica medievale presso l’Università della Sorbona di Parigi. Esther tiene concerti con un repertorio che spazia dalla musica antica alla creazioni contemporanee con ensemble come Musica Nova, Doulce Mémoire, Sequentia, Elyma, Le Byzantine Nomade, Theatro dei Cervelli, I Sospiranti, La Quintina, La Rêveuse, Les Folies Françoises, Les Meslanges, Les Muses Galantes, Les Demoiselles de Saint-Cyr, Candor Vocalis, Aquilegia, Territoires du Souffle, Archimusic, Mélisme(s) e Mikrokosmos. Si esibisce regolarmente in recital solistici con il liutista Miguel Henry e collabora regolarmente con il professor Jean Vignes, specialista in poesia del Cinquecento.

Sam Chapman è cresciuto nel sud-ovest dell’Inghilterra. Ha studiato strumenti storici a corde pizzicate con Elizabeth Kenny alla Royal Academy of Music (Londra), dove ha ricevuto il Julian Bream Prize e il Robert Spencer Award. Nel 2004 è arrivato Basilea per seguire la formazione come insegnante della Tecnica Alexander. Dopo aver ricevuto una borsa di studio a Leverhulme, ha studiato liuto al Schola Cantorum Basiliensis per il master in liuto con Hopkinson Smith. Sam ha partecipato a varie produzioni di CD e si è esibito in importanti festival di musica antica. Oltre all’attività artistica, tiene regolarmente lezioni di musica antica e di Tecnica Alexander. Dal 2008 al 2014, è stato pianista accompagnatore di liuto presso la Schola Cantorum Basiliensis e docente ospite di liuto e basso continuo presso l’Università Centrale di Bogotà. Dal 2018 insegna liuto/tiorba all’Università delle Arti di Berlino.