Questa esposizione porta alla luce alcune pitture ad inchiostro di Erio Carnevali, figlio di operai e amante fin da piccolo del colore. La sua carriera inizia negli anni ‘70 e lo porta ad essere un artista e ricercatore a 360 gradi attivo nel mondo della scultura, del mosaico, delle vetrate, del design oltre che nella grafica pubblicitaria e nella composizione di libri d’arte.  

Le pitture ad inchiostro presenti in mostra, realizzate in passato, sono state ritrovate recentemente dall’artista. Piccoli studi in materiale povero che hanno affiancato la preparazione dei diversi progetti artistici dell’autore e che ci fanno comprendere, come i granelli di una clessidra, che il tempo passa.

Ritrovare queste opere ha portato Carnevali a riflettere sul senso della propria carriera artistica: “dove mi sta portando il mio percorso? sto facendo la cosa giusta? sto raggiungendo il mio obiettivo?”. Domande che, in un modo o nell’altro, riguardano tutti noi.

 


INFO

In mostra saranno presenti 40 opere d’arte all’interno della sala Ginevra

Inaugurazione mostra – Sabato 23 marzo, ore 17.00  > Accesso libero

Accesso

La mostra è visitabile dal 23 marzo al 28 aprile 2024 nei giorni di apertura del Museo Civico Arsenio Crespellani

> dal martedì al venerdì dalle 15:00 alle 19:00

> sabato, domenica e festivi: periodo estivo (aprile/ottobre) dalle 10 alle 19, periodo invernale (novembre/marzo) dalle 10 alle 18

Costo biglietti

€ 4,00 intero / € 3,00 ridotto: over 65
€ 2,00: per gruppi sopra le 15 persone e per possessori di YoungERcard

€ 1,00: per possessori di Card Cultura
gratuito: minori di 14 anni, persone con disabilità

(comprensivi del noleggio audioguida e dell’accesso alla Rocca dei Bentivoglio)

 

La mostra è a cura della Fondazione Rocca dei Bentivoglio, in collaborazione con il Comune di Valsamoggia. Si ringrazia Banca di Bologna.