per evento 24 e 25 marzo

SEMINARIO DI RITMICA DALCROZE
Lo sviluppo dell’orecchio melodico e armonico attraverso il movimento

DESTINATARI:
Musicisti, insegnanti di educazione musicale e di strumento, attori, danzatori.

QUANDO:
Sabato 24/3: 14.00 – 19.00
Domenica 25/3: 9.30-12.30 / 13.30-15.30
(10 ore di lezione)
Loc. Bazzano, Valsamoggia (Bologna)
Sala Ginevra
Rocca dei Bentivoglio (Via contessa Matilde, 10)

TERMINE PER ISCRIZIONI:
15 Marzo 2018
(Con la Carta del Docente – si veda più sotto)

INFORMAZIONI:
www.dalcroze.it
isadalessandro@gmail.com
daniela.preziuso@gmail.com

DOCENTE: Isa D’Alessandro

SI CONSIGLIA DI INDOSSARE ABITI COMODI

ED ADATTI AL MOVIMENTO

MODALITA’ D’ISCRIZIONE
Versare € 50,00 tramite bonifico (IBAN: IT83Q0306903256100000000891) intestato all’Associazione Italiana Jaques-Dalcroze indicando come clausola “seminario Dalcroze n° 511”, e inviare copia del versamento all’indirizzo mail isadalessandro@gmail.com indicando nome, cognome, professione e recapito telefonico.
Entro il 5 Gennaio effettuare il saldo di € 50,00 (+ l’iscrizione all’AIJD se dovuta) e inviare copia
all’indirizzo mail isadalessandro@gmail.com
In caso di annullamento del seminario da parte dell’AIJD, l’acconto sarà restituito per intero. In caso
di rinuncia da parte dei partecipanti, l’acconto rimarrà all’AIJD.
Come migliorare la nostra espressività, la nostra creatività, l’ascolto, la coscienza delle nostre capacità? Come promuovere queste qualità nei nostri allievi? Il laboratorio sarà centrato su questi obiettivi e su come raggiungerli attraverso le tre discipline principali del Metodo Dalcroze (RitmicaSolfeggio e Improvvisazione) con una particolare attenzione a quella attraverso la quale sviluppiamo l’orecchio melodico e armonico: il solfeggio. Il movimento viene proposto come strumento di percezione e di comprensione profonda dell’ascolto. Ogni elemento del discorso musicale (pulsazione, misure regolari e irregolari, moduli ritmici, dinamica, agogica, fraseggio e forma, scale, intervalli), viene fatto oggetto di esperienza corporea e reso evidente nello spazio attraverso il corpo.
La sfera sensoriale, per prima, si appropria dell’“oggetto” ascoltato e, soltanto dopo, attraverso l’analisi dell’esperienza fatta, se ne formula una deduzione teorica.
Argomenti e competenze su cui si impianterà il lavoro:
– Ascolto (orecchio ritmico, melodico e armonico; riconoscimento di frasi, forme)
– Uso della voce per riprodurre, manipolare e improvvisare
– Repertorio vocale
– Coscienza del proprio movimento
– Coscienza del rapporto spazio-tempo-energia
– Coscienza delle relazioni esistenti tra musica e movimento
COSA E’ IL METODO DALCROZE?
Ricordiamo che per il pagamento di questo corso può essere utilizzata la Carta del Docente.
L’Associazione Italiana Jaques-Dalcroze è registrata sul sito “Carta del Docente” tra gli enti fisici che
offrono formazione e aggiornamento con sede a Roma.
Il docente può generare un buono pari al costo del corso (o solo per una parte del costo) ed inviarlo a
Isa D’Alessandro, email: isadalessandro@gmail.com
Attenzione: nel buono non deve essere inclusa la quota associativa all’AIJD di € 25 che deve essere pagata con bonifico.
Per informazioni: Isa D’Alessandro, email: isadalessandro@gmail.com
Downloads
Gallery